Il locale, gestito dallo chef stellato Edoardo Ferrera, sarà un romantico tributo pop allo storico pastificio di Oneglia. Un’operazione gastronomica, in sinergia con Agnesi, che attraverso la pasta di qualità intende contribuire a riqualificare, con lavoro e cultura, il territorio.

Oneglia (Im) – A un anno e mezzo dalla chiusura dello storico pastificio, a Oneglia riemerge il mito della pasta Agnesi. Domenica 15 luglio (alle 5.45 di mattina) inaugura “Brick – Calata Pasta”, operazione gastronomica dedicata interamente alla Pasta Agnesi e condotta dallo chef giramondo Edoardo Ferrera che intende affiancarsi, con lavoro e cultura, agli altri esercenti della zona nel progetto di riqualificazione del territorio.

Di fronte allo stabilimento della “piccola Fiat del ponente ligure” (fermo da dicembre 2016) sorgerà “Brick – Calata Pasta”, emporio street food che servirà pasta Agnesi take-away. Iniziativa che segue la recente tendenza del cibo da strada, “Brick – Calata Pasta” «vuole trasmettere – racconta Edoardo Ferrera, titolare del locale e chef del Ristorante “Il Refettorio – Cenacolo del tempo sospeso” – una storia molto importante del territorio, quella di un pastificio che ha dato tanto a Oneglia e che sta pian piano cadendo nel dimenticatoio». Precedentemente, lo spazio in cui sorgerà “Brick – Calata Pasta” faceva parte di un deposito barche, nel quale vi era un piccolo spazio alimentare, che serviva pasti agli operai dell’Agnesi e vendeva la pasta sfusa, quella che non poteva essere inscatolata. In pieno accordo col Gruppo Colussi, il locale sarà un romantico tributo pop alla Pasta Agnesi: «i tre ragazzi del personale indosseranno le divise degli operai – prosegue Ferrera – mentre all’interno ricorderemo quel mondo con diverse fotografie dei quasi duecento anni di storia del pastificio».

Non casuale anche la scelta del nome: «quando ero bambino – ricorda Ferrera – avevo una flotta di velieri, che mia mamma ritagliava dalle scatole della pasta Agnesi». Il logo della pasta rappresenta infatti il Brick Paolo Battista Agnesi, brigantino con il quale la famiglia Agnesi importava grano dall’est Europa nell’ultimo quarto dell’Ottocento. «Durante le mie ricerche – conclude Ferrera – ho scoperto che il Brick fu varato il 15 luglio 1876, alle 5.45 di mattina. Romanticamente, ho deciso che “Brick – Calata Pasta” non poteva non aprire i battenti esattamente 142 anni dopo». All’emporio si potrà trovare la tradizionale pasta Agnesi in piena filosofia street food: in tre dimensioni (small, medium e large) e con condimenti rigorosamente stagionali.

“Brick – Calata Pasta” inaugura domenica 15 luglio, alle 5.45 di mattina. Insieme alla pasta si potrà degustare una birra Riccardi, dell’omonimo storico birrificio cuneese.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi